Twerk

Il termine “twerk” è stato aggiunto nel dizionario di Oxford intorno agli anni 2013, diventato molto popolare tra le ricerche di google, dopo l’esibizione di Miley Cyrus ballando in un modo alquanto scatenato agli MTV Awards.

Definizione Oxford: to dance to popular music with the body bent low and the hips moving forwards and backwards

In realtà è un termine che già circolava da oltre 20 anni negli ambienti della musica bounce in New Orleans e Atlanta. Il termine “twerking”, in poche parole significherebbe: ballare a tempo di musica, scuotendo fianchi e glutei.

Dj Jubilee – Rapper from New Orleans, 1993

L’origine comunque della parola per molti è incerta, anche se alcuni studiosi, hanno scoperto che la parola risale al 1820, quando “twirk” si riferiva a un “movimento di torsione o di scatto”. Questo suggerisce che il twerking non è sempre stato visto come un passo di danza provocatorio e sessuale.

Origini

Il twerking che conosciamo oggi giorno, ha un legame diretto con le danze dell’Africa occidentale. Alcune di queste danze tradizionali, come la mapouka in Costa d’Avorio, leumbeul in Senegal, Ditolobonya nel  Sudafrica, erano utilizzate dalle donne per celebrare la vita, gioia e culti religiosi.

Danza tradizionale – Ghana (Africa Occidentale)


Passi simili e movimenti pelvici isolati del bacino, dopo la diaspora africana, possono essere rintracciati in molti balli popolari che celebrano l’eredità e il legame con l’Africa. Per esempio, il perreo o sandungueo nel Reggaeton di Porto Rico.

Da quando è diventato una tendenza, il Twerking è stato centro di discussioni, perchè viene etichettato, come volgare e associato a gruppi emarginati. Ma è solo negli ultimi anni che i media tradizionali hanno iniziato a riconoscerlo e ad accettarlo.

Oggi giorno, il twerking è una danza riconosciuta e praticata nelle scuole di ballo. Le donne di tutto il mondo si uniscono ala cultura del twerk come espressione di libertà, woman empowerment e consapevolezza. Grazie ai corsi si socializza, si impara a prendersi cura di sé stesse, aumenta l’autostima e la confidenza. Si bruciano tantissime calorie e il tuo corpo ne guadagna in benessere fisico e mentale.

Come si struttura una lezione di twerk?

Le lezioni di twerk iniziano come una qualsiasi lezione di ballo. Si parte dal riscaldamento muscolare e lo stretching, fondamentale per garantire un buon funzionamento dei muscoli ed evitare lesioni ai legamenti. Si prosegue con degli esercizi preparatori e di tecnica per poter seguire al meglio la lezione. Gli argomenti della lezione possono variare, da quelle culturali a quelle coreografiche.

Lezione in sala

Coreografia di twerk

Lezione online – Tutorial

Torna su
0

Your Cart